Logo Città di Ladispoli con allegato scaricabile

Del titolo di città, in Italia, si possono fregiare quei comuni che ne siano stati insigniti con decreto del capo dello Stato (il Re sino al 1946, poi capo provvisorio dello Stato e presidente della Repubblica) in virtù della loro importanza storica, artistica, civica o demografica.

Il titolo viene conferito con specifico provvedimento avente forma di decreto del Presidente della Repubblica, di iniziativa autonoma o su proposta del Governo o del comune interessato.

L'art. 18 del DLgs n. 267 del 18 agosto 2000 (Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali) prevede che "Il titolo di città può essere concesso con decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministro dell'interno ai comuni insigni per ricordi, monumenti storici e per l'attuale importanza". Tale impostazione reitera quanto già precedentemente stabilito dall'art. 32 del RDL n. 651 del 7 giugno 1943 (Ordinamento dello Stato Nobiliare Italiano) e dalla Legge n. 142 dell'8 giugno 1990 (Ordinamento delle autonomie locali), oggi abrogate. Il titolo viene successivamente trascritto nel Registro Araldico dell'Archivio Centrale dello Stato.

Inoltre, molti comuni (e in particolare le città più antiche e importanti) hanno ottenuto il titolo per concessione formale da parte di governi precedenti all'unità d'Italia e lo mantengono tuttora.

Ai comuni dotati del titolo di città spetterebbe, nello stemma, la presenza della corona muraria d'oro, questo a meno che sia stato diversamente disposto nel decreto presidenziale di approvazione dello stemma.


Allegati

Documento Scarica
Logo Città di Ladispoli Scarica

© 2017 Città di Ladispoli - Via G.Falcone - 00055 Ladispoli (Rm) - Codice Fiscale: 02641830589 - Partita IVA: 01093441002 - comunediladispoli@certificazioneposta.it